A Palermo si racconta lo spazio vuoto nella mostra “Terra Vacua”
Arte

A Palermo si racconta lo spazio vuoto nella mostra “Terra Vacua”

Una mostra che racconta le vicende urbanistiche dello spazio vuoto, oggi alle spalle della chiesa della Magione di Palermo. La mostra è visitabile fino a martedì 26 novembre

Alla Biblioteca comunale di Casa Professa, nell’aula della chiesa dei Santi Crispino e Crispiniano, si inaugura la mostra documentaria “Terra Vacua”, organizzata dall’associazione Genius Loci Palermo, dall’Istituto secondario “Damiani Almeyda-Crispi” e dal Sistema Bibliotecario, Spazi Etnoantropologici e Archivi Cittadini del Comune di Palermo, giovedì 8 novembre alle 17.

La mostra ripercorre le vicende urbanistiche dello spazio vuoto, da cui il titolo “Terra vacua”, che si trova oggi alle spalle della chiesa della Magione, illustrando la storia dell’area a partire dalla sua urbanizzazione avvenuta in epoca rinascimentale fino alla sua distruzione conseguente all’adozione del famigerato P.R.G. del “Sacco di Palermo” e tristemente conosciuto come il piano di Lima e Ciancimino.

Un vuoto non solo fisico ma anche di memoria, una memoria che la mostra intende colmare attraverso l’esposizione di inediti documenti che sono stati alla base della ricerca pubblicata, nel 2018, dall’associazione Genius Loci Palermo nel volume “Quando le sedie erano volanti”, documenti tratti dall’archivio di Stato, dall’Archivio Storico Comunale, dagli archivi fotografici di Dante e Giuseppe Cappellani, Enzo Brai e Sergio Casisa.

«La mostra Terra vacua aggiunge un tassello importante alla ricerca storica sulle trasformazioni urbanistiche di Palermo attraverso i secoli, mostrando come i documenti d’archivio siano in grado di riannodare i fili invisibili che legano passato e presente» ha dichiarato l’assessore alle Culture di Palermo Adham Darawsha.

La mostra, fruibile fino a martedì 26 novembre, è stata realizzazione dagli alunni e i docenti del Liceo artistico “Damiani Almeyda-Crispi” che sono stati coinvolti dall’associazione all’interno di un percorso di Alternanza Scuola-Lavoro.

378 letture