“Volti dell’Asia centrale”: la mostra al Magneti Cowork di Palermo

“Volti dell’Asia centrale”: la mostra al Magneti Cowork di Palermo

Magneti Cowork, Palermo Dalle 9 alle 20 (dal lunedì al venerdì)

“Volti dell’Asia centrale” è la mostra in programma al Magneti Cowork fino al 16 febbraio, a cura di Ettore Lo Bianco. Le foto mostrate ritraggono una parte di storia dell’Asia Centrale, città di Ishkashim nel Pamir Occidentale del Tajikistan. Il progetto ha la finalità di far capire al pubblico le dinamiche di una civiltà ed una cultura politica totalmente differente dalla nostra, con differenze fra etnie e credenze.

La mostra inoltre fa riferimento alle origini del gruppo etnico più antico dell’Asia Centrale, quest’ultimo risalenti al primo millennio avanti Cristo. La popolazione del Tajikistan ha origini indoiraniche e si presuppone qualche sfumatura mediterranea: occhi chiari e capelli molto lisci e scuri, ma prevalgano anche tratti mongoli.

Dunque un gruppo multietnico che senza dubbio sa distinguersi. Il gruppo dei Badakhshani ha una forte identità religiosa e linguistica. La regione Oblast occupa la parte sud orientale del paese sull’altopiano del Pamir, dove ad ogni valle si possono trovare gruppi etnici ben distinti e con differenti ceppi linguistici, ma la lingua ufficiale del paese è il tajico.

In questo modo, Ettore Lo Bianco, medico, viaggiatore e fotografo per passione, da modo di apprendere qualcosa da popoli ai nostri occhi quasi sconosciuti.

132 letture