“L’abisso”: lo spettacolo di Davide Enia che racconta Lampedusa a Palermo
Davide EniaTeatro

“L’abisso”: lo spettacolo di Davide Enia che racconta Lampedusa a Palermo

Uno spettacolo teatrale che racconta il mare, la salvezza e il dolore di chi arriva a Lampedusa. Lo spettacolo va in scena da martedì 5 a sabato 9 novembre al Teatro Biondo di Palermo

Ritorna al Teatro Biondo di Palermo, dopo il successo della tournée e la recente attribuzione del “Premio Hystrio Twister 2019”, lo spettacolo “L’abisso” di e con Davide Enia, un focus sul dramma degli sbarchi clandestini. Nello spettacolo in scena da martedì 5 a sabato 9 novembre, Lampedusa appare come metafora di un naufragio non solo collettivo, ma anche personale.

Con le musiche composte ed eseguite da Giulio Barocchieri, Enia prende spunto dal suo libro “Appunti per un naufragio” per raccontare di un’esperienza indescrivibile, quella dello spaesamento, della sofferenza e della rabbia che nasce di fronte alla grande tragedia contemporanea degli sbarchi sulle coste del Mediterraneo. Enia e Barocchieri hanno lavorato su più registri, senza tralasciare i canti tipici dei pescatori intonati lungo le rotte tra Sicilia e Africa, e il cunto palermitano.

Protagonista è il mare aperto, dove la salvezza è questione di secondi e le manovre sono sempre al limite dell’azzardo. La velocità di scelta diventa fondamentale e risalta ancora di più come condizione necessaria il sottoporsi quotidianamente a un allenamento costante sulla terraferma, per riuscire a recuperare più corpi vivi in mare, per sopravvivere in prima persona alla forza delle onde.

In questo spettacolo l’abisso è la vera riflessione, figlia di un accurato lavoro sul campo, su quanto è accaduto e sta accadendo ai migranti, per riportare “in scena” il tempo presente e la crisi dell’umanità.

311 letture