“L’anima vista da qui”: il racconto che celebra i 20 anni dei Negramaro
La band (foto di Pietro Pappalardo)Novità

“L’anima vista da qui”: il racconto che celebra i 20 anni dei Negramaro

Il docu-film della band è stato presentato in anteprima al Festival del Cinema di Roma e sarà disponibile in esclusiva da venerdì 15 novembre sulla piattaforma RaiPlay

Il racconto degli ultimi tre anni di vita della band, ripercorrendo la nascita di Amore che torni, gli highlights del tour, le immagini vere e reali di gioie personali ed il momento delicato attraversato dal chitarrista Emanuele Spedicato.

“L’anima vista da qui” sarà disponibile da venerdì 15 novembre su browser, app e smart tv grazie alla piattaforma RaiPlay. Il documentario è stato prodotto da Sugar e Gadeep, in collaborazione con Vanity Fair e Thestylepusher. La scrittura invece è di Giuliano Sangiorgi, Lavinia Biancalani, Tommaso Ricci e del regista Gianluca Grandinetti.

Il documentario inizia con l’attore Alessandro Borghi che presta la voce a un monologo fortemente voluto da Grandinetti a inizio e fine girato e scritto dal cantante dei Negramaro in un solo giorno.

Gianluca Grandinetti, videomaker marchigiano affermato in ambito musicale al debutto sul grande schermo, ha messo insieme fotogrammi fatti di musica e successo, di amicizia, amore, vacanze in famiglia che vibrano al suono di un linguaggio diretto e immediato. La sfera privata di un gruppo musicale diventa una parentesi pubblica sensibile e discreta, potente ed unica.

Il titolo è legato proprio alla metafora della vita. Una vita fatta di tante vite che scorre con naturalezza e spontaneità, con i risvolti positivi e negativi che ogni vita ricomprende.

307 letture