Memorie storiche e collettive nel libro “Rose’s Story” di Enzo Tardino
Libri

Memorie storiche e collettive nel libro “Rose’s Story” di Enzo Tardino

Enzo Tardino è l'autore di un libro che racconta il collettivo e la storia che ci lega tutti, senza dimenticare la figura di Rosa Balistreri

“Rose’s Story” è un romanzo che racconta una storia collettiva che ha formato il nostro paese. L’autore Enzo Tardino si affida ad una scrittura personale, con un linguaggio che tocca la parte più curiosa di noi stessi. Per alcuni versi, si potrebbe definire “Rose’s Story” un racconto documentaristico, ma è così carico di innovazione e memoria collettiva che circoscriverlo è davvero complesso.

La voce dell’autore è sempre visibile e trascritta nelle memorie di Rosa Balistreri, la protagonista di questo libro. La storia di Rosa Balistreri è spesso intramezzata dal racconto dell’autore di particolari fatti storici. Non a caso nel lungo testo sono presenti riflessioni nel sottobanco e a piè di lista.

Una scelta che allontana dalla classica forma saggistica per evitare un taglio del racconto che potrebbe interrompere bruscamente la lettura. Tanti sono gli argomenti e i personaggi che girano intorno alla storia di Rosa Balistreri: c’è il maggiore Frank Toscani, figura magnanina e generosa, ma anche il celebre capomafia Don Calò. Il dialetto siciliano è quel tassello in più che completa un quadro storico assai variegato.

L’uso del dialetto è un modo per tradurre il linguaggio della realtà in maniera asciutta e coinvolgente, ma anche un modo per non escludere chi il dialetto lo vive nella quotidianità. Questo libro prova a rispettare quel tabù letterario che suggerisce all’autore di evitare coinvolgimenti diretti della scrittura con i propri problemi e situazioni.

Ci prova, ma forse – in un periodo dove i sentimenti vengono sempre poco espressi e conservati nel profondo intimo come un corredo nuziale mai usato – la verità è che una scrittura libera e personale aiuta a far comprendere meglio i fatti, cosi come le storie che hanno formato un’intera identità collettiva.

348 letture