Parole, musica e melodramma: “Il cane a molla e altri racconti” di Marcello Insinna
Libri

Parole, musica e melodramma: “Il cane a molla e altri racconti” di Marcello Insinna

Il palermitano Marcello Insinna è autore di un libro che racconta l'esperienza inevitabile della vita, tra protagonisti singolari e situazioni particolari

Non chiamateli semplicemente racconti, ma l’unione di storie racchiuse in un filo narrativo, quasi animato, tra parole e musica: si chiama “Il cane a molla e altri racconti” ed è l’ultimo lavoro letterario del violoncellista palermitano Marcello Insinna, edito da Mohicani edizioni.

Compongono la base di questa serie di racconti le passioni dell’autore – dall’amore per i viaggi al suo forte legame con la musica – che accompagnano la quotidianità di Insinna. Non a caso, Insinna è tra i più importanti e conosciuti musicisti dell’orchestra lirico – sinfonica del Teatro Massimo di Palermo.

Le sue storie provano a delineare le emozioni vissute dai personaggi che vivono racconti di vita apparentemente normale, cercando anche di dare un significato a tale normalità. Grazie ad una scrittura liscia e spontanea, Insinna mette in risalto debolezze ma anche forza interiore. Ogni storia è al limite di un melodramma quotidiano, tra personaggi singolari e forse un po’ insoliti.

Il viaggio – in questo raccoglitore di storie umane – è al centro di tutto ed è inteso come evoluzione, percorso di vita inesorabile e inarrestabile dove i protagonisti cercano di non annegare, nel tentativo di migliorare e riscoprirsi. Il timore di non riuscire a risalire la corrente, nella rassegnazione di un destino che sembra non cambiare, è la sensazione che lega le storie e che vuole lasciare al lettore consapevolezza di una normalità «anormale».

Ma c’è anche l’energia dei protagonisti a completare il quadro di un libro che è soprattutto voglia di raccontarsi, attraverso personaggi e situazioni non così lontane dalla vita quotidiana di tutti i giorni.

Niente premesse nel libro, e questo fa comprendere la volontà di Insinna di non lasciare chiavi di interpretazione, permettendo al lettore di tuffarsi in una serie di racconti simbolici e dal forte impatto umano.

244 letture