Teatro, ritorna il radiodramma in digitale all’Università di Catania
Teatro Brancati Catania. Foto AnsaAttualità

Teatro, ritorna il radiodramma in digitale all’Università di Catania

L'iniziativa di giovani artisti per diffondere la Cultura in tempo di covid, con nuovi linguaggi di comunicazione

Il progetto Radio Teatro Città on Web rappresenta un’iniziativa culturale di grande importanza per la città di Catania e per l’intera isola di Sicilia. Con i teatri chiusi a causa della pandemia, la necessità di fare teatro e di promuovere la cultura teatrale ha subito una profonda trasformazione, obbligando gli artisti e gli operatori del settore a sperimentare nuove modalità di fruizione e di promozione della cultura.

Il Teatro della Città – Centro di Produzione Teatrale, in collaborazione con l’Università di Catania, ha deciso di lanciare il progetto Radio Teatro Città on Web, ideato da Orazio Torrisi, per rispondere a questa esigenza. L’iniziativa culturale multimediale, che verrà trasmessa sui canali media Radio Zammù e Zammù Tv dell’Università di Catania, affonda le sue radici nella tradizione del teatro in radio di un secolo fa, rivisitata per la fruizione del pubblico contemporaneo.

Radio Teatro Città on Web sarà un’occasione unica per portare il teatro nelle case del pubblico attraverso una serie di modalità di fruizione nuove ed innovative, come la trasmissione radiofonica in streaming, le videoriprese nello studio radiofonico (predisposto nella sala del Teatro Brancati), le proposte sulla web tv e i podcast sempre disponibili per l’ascolto.

Il progetto coinvolgerà numerosi artisti e studiosi dell’isola di Sicilia, offrendo loro l’opportunità di esibirsi e di promuovere la loro arte in modo digitale. Sarà un’occasione per il pubblico di scoprire nuovi talenti e di apprezzare le opere di artisti affermati, in una forma di intrattenimento culturale che potrà essere seguita comodamente da casa.

“A parte la breve parentesi dell’estate 2020 – spiega Orazio Torrisi del Teatro della Città – da ormai più di un anno abbiamo dovuto chiudere il sipario a causa della pandemia. Nonostante per noi lo spettacolo sia sempre e comunque quello dal vivo, ci sembra doveroso sperimentare modalità che ci permettano di portare cultura e teatro nelle case della gente e lo faremo con questo progetto che coinvolge numerosi artisti e studiosi della nostra isola. Il tutto senza però – spiega – snaturare la nostra idea di teatro che è e deve rimanere quello nella formula dal vivo. Non a caso abbiamo scelto di ricreare una sorta di studio radiofonico proprio sul palcoscenico del nostro Teatro Brancati, chiuso da ormai un anno. La pandemia ci impone una reinvenzione del nostro mestiere in modalità digitale e noi accettiamo la sfida per portare intrattenimento culturale direttamente nelle case di tutti”.

Il progetto Radio Teatro Città on Web rappresenta un passo in avanti nella promozione e nella valorizzazione della cultura teatrale siciliana. Non solo permetterà al pubblico di continuare a godere di spettacoli teatrali, ma anche di scoprire nuovi artisti e di apprezzare le opere di artisti affermati in una forma di intrattenimento culturale che potrà essere seguita comodamente da casa.
Inoltre, questo progetto rappresenta una sfida importante per gli artisti e gli operatori del settore, che dovranno adattarsi alle nuove modalità di fruizione e di promozione della cultura teatrale. La creatività e l’innovazione saranno fondamentali per superare questa sfida e per continuare a offrire al pubblico spettacoli di alta qualità.

In sintesi, il progetto Radio Teatro Città on Web rappresenta un’iniziativa culturale di grande importanza per la città di Catania e per l’intera isola di Sicilia. Con i teatri chiusi a causa della pandemia, la necessità di fare teatro e di promuovere la cultura teatrale ha subito una profonda trasformazione, obbligando gli artisti e gli operatori del settore a sperimentare nuove modalità di fruizione e di promozione della cultura. Questo progetto rappresenta una risposta a questa esigenza offrendo un’occasione unica per portare il teatro nelle case del pubblico attraverso una serie di modalità di fruizione nuove ed innovative.

806 letture