Una città ideale: “Parisèa” di Marco Manera al teatro Ditirammu di Palermo
Teatro

Una città ideale: “Parisèa” di Marco Manera al teatro Ditirammu di Palermo

Il popolare attore comico cambia completamente veste e, solo per questa volta, si propone in un ruolo inconsueto, più riflessivo e poetico

In scena al teatro Ditirammu di Palermo lo spettacolo “Parisèa” di Marco Manera, per la regia di Elisa Parrinello, dal 22 novembre all’1 dicembre. Il camaleontico attore cambia veste e si propone in un ruolo completamente nuovo, inconsueto e certamente più riflessivo e personale.

Lo spettacolo è una favola antica ma dai tratti contemporanei. In scena la storia di Giuseppe Parisi, bimbo che viveva in quella Sicilia arcaica, che la gente abbandonava alla volta dell’America, per campare, per potersi costruire un futuro migliore.

Il suo sogno era vivere in un posto senza disperazione, violenza e paura, magari creando una città accanto al suo paese martoriato dalla mafia e dalla povertà. L’avrebbe chiamata “Parisèa”, appunto, e lì tutto sarebbe stato perfetto: la città ideale, la città dalla quale nessuno sarebbe voluto mai andar via e in cui vivere sarebbe stato bellissimo.

Il testo teatrale dello spettacolo è stato scritto da Marco Manera nel 2007, ispirandosi ad una storia reale accaduta in una piccola realtà delle Madonie. Lo spettacolo vuole dunque essere un regalo che il suo autore e interprete vuole fare a sé stesso e a tutti i fan affezionati.

“Parisèa” fa parte del variegato cartellone della stagione 2019 del Teatro Ditirammu e per sole sei repliche vedrà il suo interprete abbandonare i panni consueti dell’intrattenitore comico, che tanta gente conosce, per vestire quelli di narratore e affabulatore. Biglietti disponibili sul sito del teatro Ditirammu.

182 letture