“Siamo come siamo”: giudizi e opinioni altrui nel nuovo singolo di Marian Trapassi
Musica

“Siamo come siamo”: giudizi e opinioni altrui nel nuovo singolo di Marian Trapassi

Fuori il nuovo brano di Marian Trapassi "Siamo come siamo": un racconto duro ma sincero sul giudizio e la schiavitù dell'opinione altrui

Il giudizio e l’essere schiavi dell’opinione degli altri è un tema spesso poco considerato nella musica italiana: a rimediare c’è “Siamo come siamo”, il nuovo singolo di Marian Trapassi.

Il brano è l’ennesimo capitolo musicale estratto da “Bianco”, interessante lavoro discografico prodotto da Paolo Iafelice per Adesiva Discografica. Nel brano Marian racconta la schiavitù del giudizio e della morale altrui: nel videoclip pubblicato su Youtube – girato da Alessandro Cracolici – si ricrea il teatro della vita, in un dipinto che racconta l’ipocrisia del giudizio della gente.

“Tutti noi – racconta Marian Trapassi – istintivamente diamo continuamente dei giudizi sugli altri senza neanche rendercene conto. È un meccanismo quasi istintivo. Bisognerebbe riflettere di più su questo, partendo già da noi stessi, evitando di giudicare frettolosamente. Ognuno di noi fa del proprio meglio della propria esistenza e spesso quello che vediamo esternamente non è che un solo aspetto di un individuo”.

Il brano, cosi come l’intero lavoro discografico, si distacca dai precedenti lavori imponendo uno stile più preciso e omogeneo, tra jazz, blues e folk, senza dimenticare l’eleganza e la raffinatezza dei moderni chansonnier francesi e delle grandi cantautrici italiane e americane.

146 letture